Sciolta la prognosi per la donna data alle fiamme dall’ex marito a Reggio

Mercoledì 12 Giugno 2019 12:00 di Redazione WebOggi.it

Dopo ben 3 mesi, Maria Antonietta Rositani, la 42enne di Reggio Calabria data alle fiamme dall’ex marito Ciro Russo evaso dai domiciliari a Ercolano per bruciare la donna in via Frangipane, è uscita dalla terapia intensiva. Maria Antonietta si trova ricoverata presso il centro grandi ustionati di Bari ed è solo di qualche giorno fa la notizia che tutti aspettavano. Il medico che sta curando la donna, il Prof. Maggio, ha sciolto la prognosi dopo una serie di interventi effettuati e ha concesso il trasferimento dalla terapia intensiva al reparto. Ecco il post su Facebook di Maria Antonietta: “Buonasera a tutti amici, sono felice di comunicarvi che il mio dottore prof. Maggio ha sciolto la mia prognosi trasferendomi dalla terapia intensiva in reparto. Ora incomincia il percorso per il rientro a casa, spero solo che le mie ansie e le mie paure svaniscono con i dolori incrociamo le dita e grazie a tutti voi”.


Galleria Fotografica




Notizie più lette