L'acqua "Certosa" riapre i battenti e gli operai tornano a sperare

Martedì 11 Giugno 2019 18:45 di Redazione WebOggi.it

Il  segretario generale della UST CISL Magna Graecia Francesco Mingrone assieme al Segretario Generale della FAI CISL Magna Graecia Francesco Fortunato, hanno voluto manifestare grande soddisfazione per l'esito della vicenda relativa all’acqua Certosa, che sgorga dalla fonte Camarda di Polia, imbottigliata dall’omonimo stabilimento di contrada Lia. " La notizia della ripresa delle attività- dicono Mingrone è Fortunato - della fabbrica di Polia ci riempie di entusiasmo perché sappiamo quanto dolore e sofferenza è costata agli operai che, dal 2009, portano avanti una dura battaglia.

Ricordiamo perfettamente che gli operai erano arrivati persino a salire sul tetto della fabbrica per rivendicare il loro diritto alla giusta retribuzione.

Una situazione resa ancor più difficile dall’incendio che interessò gli uffici distruggendo documenti e materiale d’archivio. Poi la chiusura definitiva dei cancelli. Una fine drammatica per tanti lavoratori che oggi possono tornare a sperare in un futuro lavorativo migliore. Noi staremo accanto ai lavoratori.  Vigili e garanti che i loro diritti vengano tutelati cosi come annunciato dall'amministratore unico nel corso della conferenza stampa tenutasi assieme al sindaco, perché riteniamo che la presenza del sindacato non sia solo un elemento di garanzia per i lavoratori, ma è anche un sostegno vero per il rilancio dell’economia e del territorio, soprattutto in un contesto economicamente così difficile come quello calabrese. La ripresa e il ritorno sul mercato di un'azienda è un avvenimento importante per la nostra terra che dimostra di nutrirsi di imprenditori coraggiosi e determinati a cui, oggi, va il nostro piu grande in bocca al lupo".  


Galleria Fotografica




Notizie più lette