Anche a Catanzaro e Reggio Calabria i manifesti della Boldrini

Lunedì 02 Dicembre 2019 09:47 di Redazione WebOggi.it

“Ancora una volta l’on. Laura Boldrini viene presa di mira per le sue legittime posizioni politiche in tema di immigrazione e contrasto al sessismo. E ancora una volta l’attacco parte dalla destra più becera e vigliacca. Non è la prima volta che questo accade”. A dirlo è Giovanni Puccio, Coordinatore Federazione Metropolitana PD Reggio Calabria, denunciando la campagna denigratoria ai danni della Boldrini: “Prosegue incessante attraverso i social, in questi giorni, la campagna di odio ha fatto un ulteriore e preoccupante passo in avanti. In tutta Italia e, nelle scorse ore anche a Reggio Calabria, sono stati affissi abusivamente dei manifesti con il volto dell’on. Boldrini in aggiunta ad una frase estrapolata da un suo intervento alla Camera dei Deputati”.

“Un’iniziativa- aggiunge Puccio– di una gravità senza precedenti che, ancora una volta, mette all’indice la parlamentare del PD innalzata dalla destra neo fascista e dalla Lega di Salvini come non l’avversario politico a cui contrapporre le proprie idee ma come l’emblema del pensiero da combattere e ridurre al silenzio. La storia personale e politica dell’on. Boldrini in tema di lotta al sessismo e per un’immigrazione regolata e solidale è di dominio pubblico, per cui quello che si vuole ottenere è denigrare e zittire un esponente politico per il solo fatto di rappresentare con la sua attività personale e politica una visione diversa e più aperta della società italiana".

Nel frattempo anche nel Capoluogo da metà settimana campeggiano i manifesti che hanno tappezzato una parete del Liceo Classico Galluppi a Catanzaro.

 


Galleria Fotografica




Notizie più lette